Comunicato 27 luglio 2020

ADGI sezione di Milano esprime profonda preoccupazione per la notizia diffusa a mezzo diverse agenzie di stampa e a ora non smentita secondo cui da oggi 27 luglio 2020 il governo di Varsavia comincerà il processo di disdetta della Convenzione del Consiglio d’Europa sulla prevenzione e la lotta contro la violenza nei confronti  delle donne e la violenza domestica, la Convenzione di Istanbul. In conferenza stampa il ministro guardasigilli Zbigniew Ziobro avrebbe giustificato questa scelta in quanto la Convenzione conterrebbe «concetti ideologici» non condivisi dall’attuale esecutivo polacco, fra cui quello sul sesso «socio-culturale» in opposizione al sesso «biologico». 

La violenza non è cultura e non deve essere ideologia.

Da sempre quali Giuriste siamo impegnate a divulgare la Convenzione e a chiederne l’applicazione nelle sedi giurisdizionali, essendo essa non certo mera ideologia, piuttosto rappresentando, stante la sua natura di trattato di respiro internazionale, un potente strumento giuridico per la lotta alla violenza di genere, essendo le norme convenzionali di rango costituzionale.

Il C.D. 

ADGI sezione di Milano